casa-stregata-int

  DONAZIONE PER GLI  

  AMICI ANIMALI!  

   OGNI CENTESIMO  

  VERRA' DONATO  

  AGLI ANIMALI DI UN ENTE  

  LINKATO QUI SOTTO  

  P.S.: Ogni versamento ricevuto e inviato  

  verrà documentato con un post speciale!  

Grazie per la tua donazione!

:
 EUR

 

 wwf rufa 5x1000 banner sito wwf 225x225 logo 1 300x257logo liebster3 

 

 

 

Venerdì, 05 Gennaio 2018 09:48

It: il pagliaccio di nuovo al cinema

Qualcuno di voi ha visto per caso IT, il film uscito l'anno scorso? A natale seduta a tavola con i miei parenti, fra un pasto e l'altro qualcuno mi ha consigliato vivamente di guardarlo; per come sono fatta io, tendo ad essere un po' restia nei remake e per me di pagliaccio ce n'è solo uno: Tim Curry.

Però non sono così all'antica e mi sono detta: perché no? In fin dei conti male non fa...

Parliamone. Seriamente però... Anzi, quasi seriamente perché non sono un critico di cinema ne aspiro a diventarlo, mi piacerebbe sapere però come la pensate voi.

I ragazzini sono stati bravi ma di questo non discuto, non c'è alcun personaggio famoso a parte il ragazzino di Stranger Things e ok, non mi è piaciuto Big Bill...
Però non è per questo che sto scrivendo. Ho trovato piuttosto "urticante" il continuo prendersi delle licenze poetiche per tracciare il passato di ognuno di loro.
Va bene, il film è sempre 20mila spanne sotto il libro però ragazzi... Dai su, potevate fare di meglio.

1) Il primo WHAT THE FUCK è sicuramente l'anno in cui viene girato It. Nel libro quando George viene ucciso sono gli anni 50 e non 80 ma va bene... Ci tenevo solo a sottolinearlo.

2) Mike non vive col nonno. Mike non ha perso i genitori e tanto meno hanno un'attività in cui sparano in fronte agli agnelli. PER DIO MA COME VI E' VENUTA IN MENTE QUESTA COSA? Giuro, ho avuto gli incubi più per quello che il film in sé.

3) Mi è sembrato di captare delle allusioni velate riguardo il padre di Bev. Volevano farlo passare per violentatore ma sappiate che nel libro non è così. Ok, avrà avuto anche i suoi difetti - beveva e ogni tanto picchiava la moglie - ma era un lavoratore in un'epoca in cui andava di moda fare certe cose.

4) Richie, Eddie e Stan erano molto marginali e avrei voluto si approfondisse un po' di più il loro background e poi dai... IL LEBBROSO? Era fatto malissimo! Perfino i walkers di The Walking Dead della prima stagione erano fatti meglio ed erano più credibili.

5) Questa è la cosa che mi ha più innervosito. Chiunque abbia letto anche solo un libro di KING in cui si parla di adolescenti (quasi tutti credo) sa che la sua dote speciale è quella di trattare l'età adolescenziale - così delicata e particolare - con enorme rispetto. L'amicizia dei ragazzi seppur minata da bulli, violenza e povertà, viene sempre vista come ancora di salvezza. Gli amici non si dividono mai, gli amici lottano gli uni per gli altri, gli amici si vogliono bene sempre e non si tradiscono e soprattutto non vanno uno a destra e uno a manca solo per far prendere paura al pubblico. 
Nel film invece questo non traspare anzi, non c'è empatia fra i ragazzi e sembrano pedine senza profondità. Ogni ragazzino sembra vivere il "fastidioso problema" a se stante, ognuno perso nelle sue paure. Questo mi ha davvero infastidito più di tutto il resto.
Ho capito che l'intento era quello di produre un film incentrato più sul "facciamo fare i salti sulla poltrona agli spettatori per giustificare i 7 euro del biglietto" e spero almeno per voi - che lo avete visto al cinema - abbia funzionato. Ma voglio lanciarvi una sfida: provate a guardarlo a casa vostra. Vi assicuro sarà una delusione dietro l'altra.
Insomma non mi è piaciuto ecco, volevo dirlo e chiedere se anche voi avete avuto la stessa impressione.

Ah quasi dimenticavo...

Penso che la scena più ridicola di tutte sia stata questa qui sotto...

Dai, ma cos'è? Cosa vuol dire quel triangolo di palloncini? Qualcuno me lo spieghi per favore!

maxresdefault

stanno stretti sotto i letti sette spettri a denti stretti

Ciao Lunatici!
Rebecca

P.s.: Vi consiglio vivamente di leggere il libro. Lo so, è un mattonazzo da 1200 pagine ma scorrono davvero bene e nesarà valsa la pena.
Vi lascio qui sotto la mia recensione...

stephen king itLibroLibroLibro

 

 

Letto 324 volte Ultima modifica il Venerdì, 05 Gennaio 2018 10:48

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.